Intervista a Paola Carenzi terapista Ayurveda

Paola cosa ti piace del tuo lavoro?
Gestire il tempo ed aiutare le persone con tecniche “naturali” e non invasive, senza utilizzare farmaci; poter verificare, durante i trattamenti, la correttezza dei principi della medicina ayurvedica.

Quali aree ti interessano?
Ho studiato il massaggio ayurvedico e quello drenante del sistema linfatico; mi piacerebbe approfondire gli aspetti relativi all’alimentazione e l’interazione tra malattia e componente psicologica nei percorsi di guarigione; vorrei conoscere i principi e le applicazioni dell’agopuntura.

Quali difficoltà incontri?
Fondamentalmente sono due: lo scetticismo dei pazienti nel percorso di guarigione per la mancanza di conoscenze in materia; far accettare al paziente l’impegno economico necessario per sostenere tutto il percorso di guarigione previsto dalla terapia.

I tuoi progetti?
Realizzare una fattiva collaborazione con i professionisti dello Studio.

Il tuo motto?
Superare le aspettative del paziente
Perché credo nella collaborazione con figure diverse dalla mia?
Perché la chiave che apre la porta del percorso di guarigione può essere diversa da quella che utilizzo io ……

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.