Le donne traggono più benefici degli uomini dai protocolli basati sulla meditazione

Là collega Paola Scovazzi, psicologa e psicoterapeuta, ci segnala un interessante studio che mette in luce le possibili differenze legate al genere nel trarre beneficio dalle pratiche di meditazione, traduciamo le indicazioni principali e rimandiamo alla bibliografia per una comprensione più specifica. Questo lavoro è di Rahil Rojiani, Juan F. Santoyo, Hadley Rahrig, Harold D. Roth, Willoughby B. Britton.

“Obiettivi della ricerca: La letteratura scientifica ha dimostrato l’efficacia dei percorsi di pratica di consapevolezza nel trattamento dell’ansia e della depressione. Ma, nonostante il fatto che gli uomini e le donne differiscano in modo clinicamente significativo, non vi sono ricerche che approfondiscano se gli effetti positivi possono differire in base al genere. Lo studio che vogliamo segnalarvi ha indagato se un percorso basato sulla pratica di consapevolezza abbia un impatto differente sui sentimenti negativi degli uomini e delle donne.
Metodo della ricerca: Settanta sette studenti universitari hanno partecipato a percorsi di 12 settimane con all’interno momenti di pratica di meditazione. Prima e dopo il percorso non stati proposti alcuni questionari autosomministrati relativi al benessere soggettivo (stati affettivi negativi e positivi), alla consapevolezza e alla compassione e gentilezza verso se stessi.

Risultati della ricerca: Rispetto agli uomini, le donne hanno mostrato una maggiore diminuzione degli stati affettivi negativi e un maggiore aumento nelle scale che misurano la consapevolezza e la compassione verso di sé. I miglioramenti delle donne rispetto alle emozioni negative sono correlati al miglioramento delle scale di entrambe le competenze, sia di consapevolezza che di compassione. Al contrario, gli uomini hanno mostrato un aumento statisticamente non significativo rispetto agli stati affettivi negativi, e tali modifiche risultano correlate solo alla capacità di descrivere le emozioni, non alle altre scale relative all’esperienza o all’accettazione di sé.

Conclusioni della ricerca: Questi risultati suggeriscono che le donne possono avere risposte maggiormente positive rispetto agli uomini, e che l’efficacia degli interventi basati sulla Mindfulness può essere fruttata al meglio tenendo conto delle differenze di genere.”

Bibliografia:
Rahil Rojiani, Juan F. Santoyo, Hadley Rahrig, Harold D. Roth, Willoughby B. Britton (2017) “Women Benefit More Than Men in Response to College-based Meditation Training”
http://journal.frontiersin.org/article/10.3389/fpsyg.2017.00551/full

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *