neurofeedback neuroptimal

Che cos’è il Dynamical Neurofeedback ® e quali sono i suoi benefici durante le terapie psicologiche

Il Dynamical Neurofeedback ® (neurofeedback dinamico non lineare) neuroptimal ® è un metodo non invasivo e indolore che si può affiancare in certi casi ai percorsi di psicoterapia e permette di dare al cervello informazioni su sè stesso, così che possa autoregolarsi e ottimizzare la propria attività.

Questa metodologia permette al Paziente in terapia psicologica di far avvenire cambiamenti e miglioramenti a livello cognitivo, emotivo e fisico.


Quando viene usato?

Questa tecnica d’avanguardia si sta rapidamente diffondendo in tutto il mondo e il numero crescente di studi scientifici ne conferma la validità e l’efficacia.

Ne è testimoniana l’esperienza della Dott.ssa Sara Comerio, Psicologa e Psicoterapeuta, con i suoi PAZIENTI che vogliamo qui riportare:

“Utilizzo il Dynamical Neurofeedback® NeurOptimal® integrandolo spesso nei percorsi di psicoterapia perché permette al cervello di autoregolarsi riconfigurando i suoi schemi e aiuta le persone a sentirsi vive e ancorate nel presente.

Lo propongo per esempio nei casi di acufeni se riscontro un possibile esordio su base di uno shock o di unesperienza emozionale forte.

Con il Neurofeedback® NeurOptimal® si ottengono buoni risultati sia rispetto alla riduzione della durata, dellintensità e della frequenza delle crisi di acufene.

Ho rilevato anche buoni risultati nei casi di emicrania, di insonnia quando alla base c’è un evento traumatico e nelle persone che soffrono di disturbi ossessivo- compulsivi.

Con il training si evidenziano spesso riduzioni dei comportamenti rituali (le compulsioni), come il lavarsi in continuazione le mani o i controlli ripetuti così come nelle situazioni di dipendenza (da gioco d’azzardo per esempio o nei disturbi alimentari).

Ho visto buoni risultati anche sulle fobie comprese quelli sociali.

Con il training cerebrale i disturbi psicosomatici legati ad ansia e paure  spesso sono vissuti in un modo diverso, diventando meno invasivi e invalidanti e questo favorisce e agevola molto  il percorso di psicoterapia.”

 

neurofeedback neuroptimalCome si svolge una seduta?

La persona sottoposta a Neurofeedback è comodamente distesa su una poltrona reclinabile.
Vengono applicati alcuni sensori sulla teca cranica, i quali registrano l’attività cerebrale e inviano i dati al computer.
Il software NeurOptimal® li analizza 256 volte al secondo e, rileva per ognuno il margine di variabilità ottimale dell’attività cerebrale.
Ad ogni forte variazione o squilibrio dell’attività cerebrale rilevata nel corso della seduta il software genera un’interruzione di poche frazioni di secondo nel fluire della musica che nel frattempo il paziente ascolta.
Questo feedback negativo informa in tempo reale il cervello sulla propria instabilità emergente e lo induce a ritrovare sempre più coerenza. Di seduta in seduta il cervello recupera in efficienza, resilienza e plasticità.

 

Vieni a provare la tua sessione di allenamento cerebrale.
Contattaci al 344.1687150, info@spazioconnessioni.it

 

Fonti esterne
https://www.neurottimo.it/il-neurofeedback-dinamico-non-lineare-in-5-brevi-punti/

Per qualsiasi informazione vi invito a contattare il centro ‘spazio connessioni’ al numero: 3441687150