A cosa serve la psicoterapia?

La psicoterapia

La psicoterapia

La psicoterapia è una forma di terapia che si rivolge a persone che si trovano a vivere un momento di sofferenza che determina un disagio di tipo psicologico.

 

A cosa serve la psicoterapia?

Tutti nasciamo con delle risorse che raramente sappiamo utilizzare appieno. Spesso a causa di vicende percepite come dolorose, nel corso della nostra infanzia mettiamo a punto delle strategie che ci spingono ad utilizzare solo una parte delle nostre potenzialità. Non sempre siamo consapevoli di queste strategie e non sempre queste agiscono con gli stessi effetti durante il corso della nostra vita.

Queste strategie sono state, probabilmente, la risposta più adeguata (nel senso del male minore) alla situazione di difficoltà, per come noi l’abbiamo vissuta in quel momento.

Il problema è che si sono consolidate in noi e che si attivano automaticamente anche fuori dalla nostra consapevolezza anche se le condizioni sono da allora mutate a nostro favore. Il cristallizzarsi della strategia può generare un ventaglio di sofferenze che vanno da quelle fisiche (come l’asma, i mal di testa, i mal di schiena, i dolori allo stomaco, ecc.) ad altre più psicologiche (come l’ansia, la depressione, le fobie, difficoltà di relazione, ecc.). Un’altra conseguenza frequente è un generale senso di inquietudine e di insoddisfazione o un sentimento di non realizzazione come se mancasse qualcosa per raggiungere una completezza.

La psicoterapia si pone come il tramite per collegare le nostre risorse con i limiti che ci siamo dati, capendo quali sono le strategie adattive che stiamo utilizzando e il perché usiamo una strategia e non un’altra.

 

Chi ha bisogno di una psicoterapia?

Come sopra detto… tutti possiamo avere bisogno della psicoterapia, quando ci accorgiamo che non riusciamo ad avere un rapporto sereno ed equilibrato con noi stessi o con gli altri. A volte le nostre reazioni possono preoccuparci o creare sofferenza a noi stessi o agli altri. La sofferenza può manifestarsi nel corpo, con sintomi fisici, o nella mente e nell’ anima, impedendoci di raggiungere i nostri obiettivi. Quando ci sentiamo bloccati, nonostante magari proprio non lo si voglia, é il momento di cambiare.

Seguire una psicoterapia è da pazzi?

Nessuno si chiede se sia da anormali andare da un medico quando non si sta bene…perche’ dovrebbe esserlo andare da un terapeuta che lavori sul disagio psicologico? Anzi, può essere vantaggioso! Molti retaggi culturali e pregiudizi nascono spesso dalle nostre paure: il giudizio di ‘anormalità’ come se fosse l’opposto di una presunta ‘normalità’ nega perche’ spaventoso il continuum, in cui tutti vaghiamo, tra momenti di disagio doloroso e momenti di felicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.