Osteopatia: cos'è

Osteopatia: cos’è

Osteopatia: cos’è

L’osteopatia è una forma di medicina non convenzionale riconosciuta dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. Viene definita dall’Istituto Superiore di Osteopatia come “un sistema consolidato di assistenza alla salute basato sul contatto manuale per la valutazione, la diagnosi e il trattamento di diverse patologie”.

Si tratta di una forma di assistenza alla persona. Il termine “Osteopatia” è stato coniato dal suo fondatore, il chirurgo americano Dr Andrew Taylor Still, che alla fine del XIX secolo scoprì le relazioni esistenti tra l’equilibrio funzionale del corpo e la salute. Il Dr Still, deluso dalla medicina tradizionale che non era riuscita a salvare i suoi tre figli colpiti dalla meningite, dopo anni di studio e sperimentazioni, elaborò una nuova concezione del corpo umano ed un altro modo per curarlo.

Il primo principio definisce il corpo come unità; tutte le strutture somatiche sono collegate e dipendenti le une dalle altre. Il secondo principio riguarda il fenomeno di autoguarigione. Il corpo ha la capacità di raggiungere autonomamente il proprio equilibrio ed il compito dell’osteopata sarà favorire questo processo. L’ultimo principio determina il rapporto imprescindibile fra struttura e funzione delle parti. Il razionale osteopatico si base sull’applicazione di tutti e tre i principi in relazione ai bisogni specifici della persona.

L’osteopatia si basa sull’utilizzo di rimedi naturali ed esclusivamente manuali, agendo attraverso la manipolazione dei tessuti, senza l’uso di farmaci. L’approccio Osteopatico, grazie ad una visione globale (olistica) del corpo ha lo scopo di rimuovere le disfunzioni che ostacolano i processi di guarigione. Grazie ai suoi principi (alle sue numerose tecniche), l’osteopatia è in grado di intervenire su persone di tutte le età, dal neonato all’anziano, dallo sportivo alla donna in gravidanza. Ultimamente si sta affermando sempre più il campo dell’osteopatia pediatrica, nella prevenzione e nel trattamento di numerosi disturbi quali coliche, reflusso e disturbi del sonno.

Si tratta di una forma di assistenza incentrata sulla salute della persona piuttosto che sulla malattia; si avvale di un approccio causale e non sintomatico (spesso infatti la causa del dolore trova la sua locazione lontano dalla zona dolorosa), ricercando le alterazioni funzionali del corpo che portano al manifestarsi di segni e sintomi che possono poi sfociare in dolori di vario genere.

Per disfunzioni si intendono limitazioni della mobilità che possono essere a carico del sistema scheletrico, del sistema viscerale, del sistema fasciale o del sistema cranio-sacrale e che grazie all’ausilio di tecniche manipolative l’osteopata rimuove ripristinando la corretta armonia ed il corretto funzionamento.

L’osteopatia è una materia che principalmente si occupa di curare problemi strutturali e meccanici di tipo muscolo-scheletrico, ma anche alterazioni funzionali degli organi. È efficace per la cura di diversi disturbi che possono affliggere l’individuo quali ad esempio artrosi, cefalee, dolori articolari, muscolari e stanchezza cronica. Un trattamento Osteopatico è inoltre in grado di agire anche sul miglioramento posturale dell’individuo, sia in fase di crescita che in età adulta.

Poiché l’osteopatia riequilibra le funzioni vitali e agisce con uno scopo curativo ma soprattutto preventivo, le indicazioni per un trattamento osteopatico sono molto ampie e indicate per tutte le fasce di età. Qui di seguito un elenco di casi, tuttavia non esauriente, che possono esser oggetto di trattamento osteopatiche.

Principali disturbi trattati:

  • Male al collo (cervicalgia)
  • Cefalea
  • Lombaggini, lombosciatalgia
  • Discopatia
  • Male alla spalla e restrizione del movimento 
  • Tensione addominale e difficoltà digestive
  • Scorretta postura
  • Sistema muscolo-scheletrico:
  • Cervicalgia
  • Male alla spalla
  • Lombalgia
  • Discopatia
  • Dolore sacrale, gluteo
  • Artrosi e rigidità 
  • Male a gomito, polso, mano
  • Tendiniti
  • Male ad anca e ginocchio (coxalgia e gonalgia)
  • Distorsioni caviglia
  • Dolore al piede in appoggio (metatarsalgia)
  • Dolore costale o intercostale
  • Chiusura e rigidità dorsale (lordosi e cifosi)
  • Scoliosi 
  • Dorsalgia
  • Pubalgia
  • Sistema neurologico
  • Cefalee
  • Vertigini e instabilità
  • Sistema neurovegetativo
  • Fatica cronica
  • Disturbi del sonno
  • Stress
  • Irritabilità 
  • Stati ansiosi
  • Sistema digestivo
  • Disturbi intestinali
  • Stipsi
  • Gonfiore, tensione addominale
  • Diarrea
  • Gastralgie
  • Dispepsia
  • Reflusso gastroesofageo
  • Ernia jatale
  • Sistema genito-urinario
  • Dismenorrea
  • Dispareunie
  • Cistiti croniche
  • Cicatrici da parto
  • Osteopatia e gravidanza
  • Pavimento pelvico
  • Cicatrici da parto cesareo
  • Alterazioni posturali
  • Disturbi viscerali
  • Osteopatia e pediatria
  • Plagiocefalie
  • Coliche
  • Problemi digestivi
  • Rigurgiti
  • Scoliosi
  • Dismorfismi
  • Paramorfismi
  • Disturbi del sonno
  • Osteopatia e ORL
  • Otiti croniche
  • Sinusiti
  • Deglutizioni atipiche
  • Osteopatia e odontoiatria
  • Disturbi atm
  • Malocclusioni
  • Osteopatia e sport
  • Osteopatia e geriatria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.